fbpx

La storia dell’Arneis è la storia di un vitigno antico ed autoctono del Roero che, come molti altri, era stato abbandonato dopo la distruzione fillosserica, in favore di varietà più produttive. Solo negli anni ’70 ed ’80 con la progressiva riduzione del consumo di vino e la contemporanea attenzione al miglioramento della qualità, alcuni produttori del Roero ripresero questa varietà quasi scomparsa.

Io ebbi la fortuna di seguire i corsi ONAV dall’88 in avanti in cui la lezione sull’Arneis ci veniva tenuta dal professor Ambrois che, oltre ad essere egli stesso produttore, aveva anche collaborato alla stesura del disciplinare di produzione. All’epoca l’Arneis stava appena iniziando a farsi conoscere ed io apprezzai subito il suo tipico profumo fruttato con dominante di pera matura ed, a volte una leggera vena erbacea.

Naturalmente le variabili che influiscono sulle caratteristiche organolettiche sono molte, dal terreno allo stato di maturazione delle uve, oltre allo stile di vinificazione pertanto non si può tracciare un quadro organolettico univoco. Si possono però dare delle indicazioni generali come i profumi di frutti bianchi fra cui spicca la pera matura, talvolta la vena erbacea, i migliori hanno anche il miele d’acacia ed, a volte, si può percepire una lieve nota di nocciola. Sul palato è generalmente morbido con corrispondenza all’olfatto e, se ben vinificato, lunga persistenza con, a volte, amarognolo finale.

L’uva Arneis è tendenzialmente piuttosto bassa di acidità quindi ne risulta un vino da consumare nei primi anni senza lasciarlo invecchiare, quantunque mi sia capitato di assaggiare, durante una serata sul Roero, un Arneis dimenticato in cantina per oltre vent’anni che stava ancora in piedi presentandosi con un deciso sentore minerale che ricordava l’idrocarburo di certi Riesling austriaci. Per inciso lo stesso produttore,che si chiama Cornarea, aveva presentato anche un eccellente Arneis dell’annata.

Concludendo possiamo dire che l’Arneis, che  fino a pochi decenni fa non esisteva, è diventato, grazie alle sua caratteristiche di piacevolezza ed all’impegno dei produttori, il bianco piemontese di maggior successo superando i confini del Roero e diffondendosi anche in Langa con la DOC Langhe.

Se stai cercando un’offerta speciale per gustare i Nostri Vini Arneis, scopri ora la nostra promozione con il 22% di sconto su Roero Arneis di Cascina Vadrì, Langhe Arneis di Poderi la Collina e Langhe Arneis di Cascina Galarin con vigna a Neive!